Fellowship Program, Community Award e Digital Health Program premiano progetti nelle seguenti aree: HIV, Epatiti virali, Patologie Oncoematologiche (Leucemia Linfatica Cronica e Linfoma Follicolare) e Infezioni Fungine Invasive.

Fellowship Program e Epatiti virali
Modelli di gestione clinica dell’infezione cronica HCV: come ottimizzare le risorse?

Community Award e HIV
Quali sono e come prevenire i comportamenti che favoriscono l’insorgere della malattia?

Fellowship Program e Epatiti virali
Epidemiologia dell’infezione da HBV/HCV in popolazioni ad alto rischio

Community Award e HIV
Come sostenere il paziente e la sua famiglia nella gestione della malattia

Fellowship Program e HIV
Come gestire in modo integrato il paziente con infezione da HIV e comorbidità

Community Award e HBV
Quanto è importante l’accesso precoce ai test diagnostici?

Fellowship Program e IFI
Le Infezioni Fungine Invasive in popolazione speciali

Community Award e Epatiti
Come influiscono sulla vita del paziente l’aderenza al trattamento e il corretto monitoraggio della malattia?

Fellowship Program e Patologie Oncoematologiche
Pattern di gestione nella pratica clinica della Leucemia Linfatica Cronica e del Linfoma Follicolare

Community Award e Patologie Oncoematologiche
Come migliorare la comunicazione medico-paziente?

Fellowship Program e HIV
Educare al rischio di trasmissione di HIV e delle malattie sessualmente trasmesse

Digital Health Program, HIV e Epatiti
App per il monitoraggio dell’aderenza alla patologia

Digital Health Program e Patologie Oncoematologiche
Telemedicina per il monitoraggio della patologia

Presenta il tuo progetto

Apertura del Bando: 4 aprile 2017, ore 12:00

Chiusura del Bando: 8 maggio 2017, ore 12:00

Fellowship Program
Bando di concorso destinato a sostenere l’ideazione e la realizzazione di progetti di natura scientifica e sociale, finalizzati a migliorare l’outcome e la qualità di vita dei pazienti affetti da HIV, Epatiti virali, Leucemia Linfatica Cronica e Linfoma Follicolare.

Possono partecipare al Fellowship Program Istituzioni pubbliche e private operanti nei campi della ricerca scientifica o nella cura della salute e Associazioni e Fondazioni di ricerca pubbliche e private aventi come unico scopo la ricerca scientifica.

Apertura del Bando: 4 aprile 2017, ore 12:00

Chiusura del Bando: 8 maggio 2017, ore 12:00

Community Award Program
Bando di concorso destinato a sostenere l’ideazione e l’effettiva realizzazione di progetti per interventi originali, di utilità diffusa, finalizzati a migliorare la qualità di vita e l’assistenza terapeutica dei pazienti affetti da HIV, Epatiti virali, Leucemia Linfatica Cronica e Linfoma Follicolare.

Possono partecipare al Community Award Program Associazioni di Pazienti, Federazioni, Fondazioni e Associazioni di Cittadini.

Apertura del Bando: 4 aprile 2017, ore 12:00

Chiusura del Bando: 8 maggio 2017, ore 12:00

Digital Health Program
Bando di concorso destinato a sostenere l’ideazione e la realizzazione di progetti di Digital Health, ovvero servizi e strumenti che, attraverso le Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (ICT) siano finalizzati a migliorare l’outcome, la qualità di vita e l'assistenza terapeutica dei pazienti affetti da HIV, Epatiti Virali, Leucemia Linfatica Cronica e Infezioni Fungine Invasive.

Possono partecipare al Digital Health Program:

- Istituzioni pubbliche e private operanti nei campi della ricerca scientifica o nella cura della salute
- Associazioni e fondazioni di ricerca pubbliche e private, impegnate nelle suddette aree e aventi come unico scopo statutario la ricerca scientifica
- Associazioni di pazienti, Federazioni, Fondazioni e Associazioni di Cittadini aventi per scopo statutario ed effettiva attività prevalente la tutela dei pazienti affetti da HIV, Epatiti Virali, Leucemia Linfatica Cronica e Infezioni Fungine Invasive che siano senza finalità di lucro e che siano state costituite in data anteriore al 1 gennaio 2016.

 

I vincitori del Digital Health 2017

Carmine Falanga (Ricercatore principale)
Titolo: ICT ed HIV: un’applicazione per smartphone per favorire una migliore gestione ed aderenza alla terapia antiretrovirale (SM@RT-THERAPY)

Area di interesse: Monitoraggio del percorso terapeutico del paziente
Ente: ANLAIDS Sezione Lombarda
Motivazioni: Il progetto ha saputo identificare le potenzialità della mobile health per favorire una migliore gestione ed aderenza alla terapia antiretrovirale e per migliorare il livello di interazione tra il paziente e l’operatore sanitario.
loading...

Adriana Ammassari (Ricercatore principale)
Titolo: DOC@HOME:Progetto pilota per l’impiego della televisita nel monitoraggio della persona con infezione da HIV

Area di interesse: Valutazione dell’efficacia di servizi e strumenti esistenti di Digital Health
Ente: INMI "L. Spallanzani", IRCCS
Motivazioni: Il sistema proposto si distingue particolarmente per la soluzione innovativa adottata al fine di migliorare la comunicazione medico-paziente nello spostamento e le attività assistenziali dall’ospedale a casa del paziente. Particolarmente innovativo risulta essere l’uso di una piattaforma di Medicina Narrativa in un contesto, come quello dell’HIV, particolarmente adatto per verificarne l’efficacia in termini di migliore relazione con il malato.
loading...
 

I vincitori del Fellowship Program 2017

Maurizio Zazzi (Ricercatore principale)
Francesco Saladini, Andrea De Luca, Barbara Rossetti (Co-ricercatore)

Titolo: Analisi della variazione di HIV-1 DNA totale e integrato in seguito a semplificazione della terapia antiretrovirale

Area di interesse: Area HIV
Settore tematico: Nuovi parametri e marcatori surrogati di outcome clinico per la valutazione ed il monitoraggio dell’infezione da HIV
Ente: Università di Siena
Motivazioni: Lo studio affronta un tema di grande attualità quale quello della semplificazione della terapia antiretrovirale e i possibili marcatori prognostici di fallimento. In particolare analizza i livelli di HIV­1 DNA totale in seguito alla semplificazione da triplice a duplice terapia dopo 0, 24 e 48 settimane dal cambio terapeutico. Lo studio ha un buon razionale scientifico con buone prospettive di ottenere dati interessanti.
Motivazione etica: La descrizione delle procedure adottate nel rapporto con i pazienti dimostra una perfetta padronanza della materia. Il testo è completo e accurato, pur nella sinteticità. Vi sono riferimenti documentali etici e fonti giuridiche sufficienti e ben delineata è la valenza sociale complessiva degli studi che si intendono svolgere.
loading...

Vincenzo Esposito (Ricercatore principale)
Maurizio D'Abbraccio, Pietro Rosario Annunziata, Busto Adelaide Maddaloni, Raffaella Pennone, Maria Aurora Carleo, Valentina Penta (Co-ricercatore)

Titolo: Ma.S.D.HIV - Malattie sessualmente trasmissibili, comportamenti Sessuali e uso di Droghe nei giovani pazienti HIV-sieropositivi: approccio multidisciplinare per la valutazione clinica, l’intervento terapeutico e la formulazione di nuovo percorso gestionale/assistenziale

Area di interesse: Area HIV
Settore tematico: Educazione e prevenzione del rischio di trasmissione di HIV e delle malattie sessualmente trasmesse
Ente: AO Ospedali dei Colli
Motivazioni: Lo studio ha una buona validità sociale con un buon razionale scientifico analizzando i principali fattori di rischio di trasmissione delle malattie sessualmente trasmesse nella popolazione HIV+ al fine di incentivare comportamenti idonei da adottare al fine di una sessualità senza rischi.
Motivazione etica: Alla perfetta padronanza dei profili etici sul piano procedurale si aggiunge un’interessante illustrazione di carattere teorico su alcune criticità etiche nel settore di studio. Molteplici sono i riferimenti a fonti giuridiche e carte bioetiche. È un testo assai maturo che si discosta considerevolmente dalla media dei contributi sulla sezione etica dimostrando come l’etica sia parte integrante di una buona ricerca e non un’esternalità da affrontare separatamente.
loading...
 

I vincitori del Community Award 2017

Eugenia Milozzi (Ricercatore principale)
Titolo: H(E)AART Therapy: Al Cuore della Cura - Percorso di Benessere per donne HIV positive attraverso la cura del corpo e la scoperta di una rinnovata immagine di sé

Area di interesse: Educazione del paziente alla gestione della malattia
Ente: ArciLesbica Roma
Motivazioni: Progetto originale e interessante che si indirizza a donne HIV+. Buono il background e il razionale sulle motivazioni che spingono a lavorare sulle donne. Interessante e originale l'idea che la donna possa esprimere problematiche legate alla terapia, più con il corpo che con il parlato. Originale il coinvolgimento di esperte make-up, fisioterapiste, collage di stoffa ecc. per ridare - tramite tecniche di espressione artistica - una rinnovata identità e una nuova personalità alla paziente. Outcome finale concreto. Buona l'esperienza di Arcilesbica. Buono il team di lavoro. Ben dettagliato e concreto il budget.
loading...

Francesca Sali (Ricercatore principale)
Titolo: VVV – VIRAL VS VIRUS - Creare comunicazione dal basso con i giovani per fare prevenzione efficace

Area di interesse: Prevenzione e consapevolezza dei comportamenti a rischio
Ente: Associazione "La Ricerca" onlus
Motivazioni: Progetto di prevenzione indirizzato a giovani, collaborazione fra casa famiglia Don Vetturini e Ospedale Piacenza. Idea abbastanza originale di affidare al target (giovani) il design della campagna di informazione. Obiettivi chiari e semplici. Razionale ben esposto, Attività chiare, prevalentemente incontri per realizzare materiale informativo da veicolare tramite formati multi-mediali: spot audiovisivi, immagini utilizzabili nei social network, formati grafici eterogenei, spendibili sia online che offline. Buono il cv del proponente in tema di progettazione di percorsi formativi sui media. Tempistica fattibile, indicatori di monitoraggio chiari e verificabili, risorse economiche appropriate al progetto. La reportistica dei due progetti precedentemente finanziati è ben fatta e i loro servizi hanno avuto una certa risonanza sul territorio.
loading...

I Risultati 2011

Correlazione tra soppressione precoce e completa dell’HBV-DNA con farmaci analoghi nucleosidici e/o nucleotidici e rischio di sviluppo di HCC nei pazienti con epatite cronica o cirrosi da HBV

Correlazione tra soppressione precoce e completa dell’HBV-DNA con farmaci analoghi nucleosidici e/o nucleotidici e rischio di sviluppo di HCC nei pazienti con epatite cronica o cirrosi da HBV

Proponenti: Vito Di Marco, Vincenza Calvaruso, Fabrizio Bronte.

I Risultati
 

Video interviste

DR.SSA TERESA POLLICINO - FELLOWSHIP PROGRAM 2012

DR.SSA TERESA POLLICINO - FELLOWSHIP PROGRAM 2012

Testimonianze e riflessioni su Fellowship Program e Community Award: ne parlano i vincitori del 2012, i membri delle due Commissioni di valutazione e gli organizzatori del programma.

Hai dei dubbi e vorresti chiederci chiarimenti?

Abbiamo cercato di rispondere alle domande più frequenti nella sezione F.A.Q., ma se non trovi ciò di cui hai bisogno inviaci la tua richiesta attraverso il form. Saremo lieti di risponderti al più presto!